chi mi ama mi segua

martedì 10 settembre 2013

Alle pendici del Vesuvio: recensione Casa Rossa 1888

Qui, grazie a Groupon, ho trovato un ristorante accogliente dalla vista superba, tra Vesuvio e mare, che riempie gli occhi prima di riempire il palato.



Il menu' a base di pesce fresco ha trova il favore di grandi e piccini grazie alla varieta' di opzioni tra primi e secondi. In particolare l'antipasto comprende, tra le altre cose, degli acquerelli fritti davvero molto freschi e deliziosi, cucinati alla perfezione.
Prendiamo un primo diverso per ognuno, per assaggiarli tutti e giudicare quello che ci e' piaciuto di piu'. Risultato: tutte e tre le opzioni erano degne di essere assaggiate! Tagliolini ai gamberi, calamarata di mare e paccheri al ragu' di mare. La pasta perfettamente cotta al dente, in porzioni davvero extralarge e' stata spazzolata da tutti.



Per i secondi, i bambini prendono la sfiziosa frittura di mare e noi il tianiello torrese che in fondo e' stato il piatto che mi ha spinto a fare ques'esperienza grazie alla curiosita' che ha suscitato in me.
Allora cos'e' il Tianiello Torrese: e' piu' semplice di quanto pensassi, ma proprio la sua semplicita' lo rende saporito e tipico. Cozze e frutti di mare cucinati in una cocotte di terracotta messa in forno e coperta da un coperchio di pasta, presumo quella che si utilizza per fare la pizza. Il bello di questo piatto-sorpresa e' che una volta mangiati i frutti di mare e' davvero una bella sfida il resistere alla scarpetta che il pane ti suggerisce di fare! Ed io, ovviamente ho ceduto volentieri!


Tutto scende giu',accompagnato dal vino bianco fresco che il cameriere ti serve e poi arriva il dolce a chiudere un pranzo in modo degno: caprese al cioccolato come la tradizione napoletana comanda e strudel di uva passa davvero delizioso!
Caffe' e limoncello, a cui non si puo' rinunciare!



Lasciamo Torre del Greco ed il ristorante Casa Rossa 1888 con una piacevole sensazione, quella di aver fatto un pranzo luculliano e degno della tradizione campana piu' verace e magari con la promessa di ritornare in questi luoghi e di vedere maggiore amor proprio tra le strade di Torre del Greco!
Follow my blog with Bloglovin