chi mi ama mi segua

martedì 6 agosto 2013

Annie Leibovitz tra fotografia ed arte

Le sue foto appartengono alla storia della nostra epoca ed il suo obiettivo ha fermato in un'immagine immortale momenti che nessuno potra' dimenticare! Lei e' Annie Leibovitz ed il suo genio visionario e creativo ha cambiato davvero il modo di fare fotografia. I suoi scatti sono celebri e forse almeno una volta nella vita ci e' capitato di incrociare in una bancarella, negozio o su internet una delle sue famose foto non sapendo che si trattasse dell'espressione del genio creativo di Annie Leibovitz. La cosa, o la persona in questione e' piu' semplice di quanto possa sembrare; il suo e' puro talento naturale di chi vede le cose sotto un'altra luce, una prospettiva visionaria che appartiene davvero a pochi.
John Lennon e Yoko Ono stretti in un abbraccio protettivo e quasi materno, e' una delle sue foto che piu' ha fatto storia!


Qui la fotografa ha colto l'essenza del rapporto che i due avevano a quell'epoca; lui totalmente nudo, privo di vestiti e scarpe e di qualsiasi lembo di copertura materiale, da' l'idea di essersi affidato totalmente a lei, in questo abbraccio fetale, rinunciando ad ogni difesa possibile.
Annie ha fotografato e continua a fotografare molti personaggi famosi , che sembrano denudarsi corpo ed anima di fronte al suo obbiettivo; le si affidano certi di ottenere una bella foto che li rappresenti in pieno.
Le piu' importanti riviste di moda; vedi Vogue e Vanity Faire l' hanno voluta, ha lavorato a campagne pubblicitarie per parecchi marchi commerciali in tutto il modo, imprimendo in ognuna di esse il suo stile raffinato. Nelle sue foto spesso esiste la coesione tra cinema e moda, in un mix coinvolgente e di successo. In primo piano oltre ai sandali ed ai corsetti, le attrici piu' desiderate riunite in un unico scatto sexy che solo il genio di una grande fotografa poteva partorire!



Eppure guardandola cosi' trasandata, tipo da Converse e via, sembra aver separato totalmente la sua vita professionale da quella privata quasi a non farsi coinvolgere mai troppo dai lustrini e dalle luci abbaglianti che ama mettere nei suoi scatti.
Ha scritto alcuni libri ed il suo ultimo capolavoro e' Pilgrimage che con lo spettacolo centra poco: e' una sorta di pellegrinaggio nei santuari della cultura e della natura come la casa di Emily Dickinson  o le cascate del Niagara, dove l'uomo e' in grado di ritrovare se stesso.