chi mi ama mi segua

lunedì 11 febbraio 2013

Lo chef fuori dai fornelli!

Un tempo gli chef si potevano definire come dei misteriosi personaggi quasi mitologici di cui non se ne conosceva nemmeno il volto,tutti arroccati nelle loro cucine sacre ed inviolabili che sfornavano fior fiori di stelle Michelin!Oggi e' ancora cosi' stelle Michelin e tutto il resto ma qualcosa e' cambiato negli usi e costumi degli chef moderni sempre piu' super star ed in certi casi vittime o carnefici dello show biz!
Li vediamo in tv a condurre programmi di successo che quasi guadagnano piu' con lo spettacolo che con la loro professione originaria (vedi Cracco e la copertina su GQ)!
Ora si prestano anche a servizio della moda:abiti,scarpe,maglioni ecc sembrano contare piu' di stoviglie e pentole,ma che ci vuoi fare se si chiamano Matias Perdomo e hanno occhi blu cielo cosi' il passo dalla cucina alla passerella e' pressoche' inevitabile!
Leggendo la storia di questo chef pare inevitabile e naturale la scelta della Benetton di proporre alcuni dei personaggi di cui si puo' dire "ce l'anno fatta nonostante tutto" di persone che pur trovandosi difronte un destino avverso la loro tenacia nella vita li ha premiati rendendoli top nella carriera e nella vita!Contenta io?Si,perche' infondo credo fortemente nel bello ed intelligente e non nel bello tanto per...Odio chi sfrutta la sua bellezza come arma di ricatto e superiorita' nei confronti di chi bello non e' ma brama tale bellezza!Matias e' uno che ce l'ha fatta,e' capace e come ultima cosa e' anche bello.Queste sono le storie che piu' mi piacciono,gli uomini che piu' mi piacciono,quelli che sanno sprigionare personalita' anche con un paio di Timberland o qualsiasi altra scarpa da uomo,fossero pure pantofole!
Una cosa e' certa,il mondo sta' cambiando e con esso cambiano anche i punti di riferimento maschili in questo caso,tra qualche anno per sfilare bisognera' anche saper cucinare bene,aggiungo!