chi mi ama mi segua

mercoledì 14 settembre 2011

Torta di prugne nere o meglio Deutsch Pflaumenkuchen


Rigorosamente servita con nuvole di panna,questa torta e' una tipicita' in Germania!Allora adesso vi racconto come ho "incontrato" questa ricetta:mio marito e' tedesco,ha passato tutta la sua vita,fino all'adolescenza nella teutonica nazione e da sempre mi racconta dei posti meravigliosi in cui viveva.In particolare e' nato a Friburgo,una cittadina immersa nella Foresta Nera,e i suoi genitori lavoravano in uno di quegli alberghi meravigliosi,dove i tedeschi vanno a svernare d'estate e a sciare d'inverno.La Foresta Nera (Schwarzwald) e' piena di queste strutture alberghiere che gia' 40 anni fa erano dotati di quelle che oggi chiamiamo spa e che prima erano chiamati centri massaggi,terme,fanghi,con piscine riscaldate;fantastiche piscine con una particolarita',che d'inverno intorno c'e' la neve,quindi potete immaginare da soli che meraviglia nuotare in una piscina riscaldata con il paesaggio innevato che ti circonda!Per non parlare di campi da tennis,calcetto,trekking in mezzo al verde con cerbiatti che ti annusano la mano;un paradiso naturale insomma! Tra i suoi ricordi piu' belli c'e' ovviamente il lavoro dei suoi genitori e tutto cio' che ci girava intorno;erano camerieri di sala,di quelli con papillon e cuffietta,ed io li immagino un po' come quel maggiordomo e quella cameriera dei film alla Poirot,pieni di etichette da rispettare!La cosa piu' divertente,mi dice lui era ammirare quei buffet della colazione pieni zeppi di squisitezze tipiche della Foresta Nera:panini al burro farciti in vario modo e colorati dai semini di papaveri o di sesamo;fontane di speck profumatissimo da prendere con gressini di varie fattezze;e poi il trionfo dei trionfi i dolci:pannose torte Foresta Nera,trionfi di cioccolato,strudel finissimi e croccanti e lei, la Pflaumenkuchen!
Che cosa affascinante la lingua tedesca,cosi' dura,ti fa accapponare la pelle quasi!A sentire il nome di questa torta,Pflaumenkuchen,mi sono subito incuriosita,la sua pronuncia cosi' soffiata e dura mi ha fatto pensare proprio alle prugne!Dopo un po',mi e' ritornata alla mente,in un giorno d'estate,durante una chiacchierata in campagna con mia zia,spagnola trapiantata in Germania,che mi enunciava una stana ricetta,mentre si affannava a raccogliere da un albero delle prugne nere di stagione!Tutto ritorna,il cerchio si chiude ed il mio incontro e' avvenuto:questa Pflaumenkuchen la devo fare pure io!



Non vi dico cosa ho scatenato con questa torta,un mare di ricordi! Vi do' la ricetta cosi' potrete provarla anche voi! Ingredienti: -1kg di prugne nere poco mature -250g di farina manitoba Molini Rosignoli -150ml di latte tiepido -60g di burro liquido -40g di zucchero -2uova intere -un pizzico di sale -1/2 cubetto di lievito di birra -la scorza grattugiata di mezzo limone -un po' di noce moscata
In una ciotola versare la farino,praticare un fossetto in mezzo e sbriciolarvi il lievito con lo zucchero ed il latte,lasciar riposare mezz'ora finche' il centro non si gonfia un po'. In tanto lavare perbene le prugne,snocciolarle e tagliarle a ventaglio come in foto sopra. Passata la mezz'ora impastare con tutti gli altri ingredienti,in ordine prima le uova ,uno alla volta (aggiungetene un'altro se l'impasto vi sembra poco liscio),la mezza scorza grattugiata,il pizzico di sale e la noce moscata ed infine il burro a filo. Si formera' una bella palla liscia che andra' a riposo fino al raddoppio del suo volume.Passato il riposo stendere su una teglia,io ho usato un'antiaderente in acciaio della SteelPan,in uno strato di circa un cm,posizionare sopra le prugne a ventaglio in modo verticale tanto da avere le punte in su.Infornare a 200° per 45 minuti circa.
E' davvero affascinante seguire la cottura di questa torta,tutto sommato semplice da preparare,le prugne,man mano che cuociono in forno rilasciano il loro succo,che diventa uno sciroppo che permea attraverso la pasta fino a colorarla fino al fondo. A questa delizia,e con questo caldo non potevo non accoppiare un bel the' freddo,che amo preparare da me.Il the' che ho utilizzato e' di qualita' ottima,importato e venduto sul sito di D&C che ne fornisce diverse versioni molto particolari:e' l' Hampstead Tea London,che ho avuto la fortuna di conoscere collaborando con questa azienda di import- export di prodotti internazionali di qualita',la D&C appunto!
Per mantenere intatte le proprieta' del the',l'ho infuso in acqua a temperatura ambiente e poi aggiunto del ghiaccio e dello sciroppo di zucchero!Molto buono e fresco!
Una bella fettona con nuvole di panna Hulala'
e la ricetta e' completa,buona mangiata e magari,mentre lo fate pensate a qualche dolce ricordo d'adolescenza proprio come ha fatto il mio Amore! Questa ricetta partecipa al contest di L'ora del the'
e al contest di aboutfood Riaccendiamo il forno
Questa ricetta partecipa al contest di la cucina facile di Vale