chi mi ama mi segua

domenica 12 giugno 2011

Ecco le mie Rose del deserto!


Questa e' la versione tutta personalissima di questi deliziosi biscotti,dalla forma suggestiva perche' ricordano, appunto,delle magnifiche rose nel pieno della loro bellezza,con tutti i petali aperti ad emanare un dolce profumo che in questo caso non e' floreale,ma di limoni di sicilia,pinoli croccanti,vaniglia in bacca e morbido burro.........


Ingredienti:
-700 kg di farina
-300g di Amizea Molino Chiavazza
-500g di zucchero
-250g di burro morbido
-250g di margarina
-4 uova circa
-200g di pinoli
-1 bacca di vaniglia
- la buccia grattugiata di due limoni di Sicilia
-un pizzico di sale
-un pacco e mezzo di Kellogg's

Per dare maggiore fragranza ai biscotti ho utilizzato l'Amizea del Molino Chiavazza,che con la sua speciale composizione rende la giusta consistenza all'impasto.
Allora,bisogna impastare tutti gli ingredienti insieme,all'ultimo le uova che vanno aggiunte una alla volta in modo che l'impasto assorba bene ogni uovo,il burro deve essere morbido in modo tale da rendere l'impasto spumoso.I pinoli vanno tritati in modo grossolano in modo tale da farli sentire sotto i,denti.
L'impasto deve risultare spumoso
si prende una noce d'impasto e lo si mette nei Kellogg's,si sballotta tra le mani e si forma una pallina
si infornano a 200° circa per una mezz'ora,fino a doratura
un po' di zucchero a velo sopra e la magia e' fatta!


Questa ricetta partecipa alla raccolta di Pasqua del Molino Chiavazza